Managed Services Engine

Su suggerimento dello Sciuro Sudano ho dato un'occhiata a Managed Services Engine che in ambienti tipo quello descritto in questo post, in cui si ha un alto numero di endpoint può essere una manna dal cielo.

Per chi non lo conoscesse già, MSE (scaricabile da CodePlex), non è altro che un repository di servizi con il compito di fare da routing di tutti i client verso i vari servizi sparsi nella rete.

Si provi ad immaginare di dover cambiare indirizzo ad un servizio referenziato da 40 client? Sarebbe di difficile e di scomoda gestione, almeno 40 cambi configurazione e 40 riavvii dei vari applicativi.

Con MSE vi basta far puntare il vostro client al servizio che a sua volta ridirigerà le chiamate al servizio corretto, così nel caso si decida di cambiare un endopoint, una porta, o quel che volete, vi basta farlo solo su MSE, e non su tutti i client, poi come per incanto i 40 cambi di configurazione si traducono in un'unica operazione!

Beh mica male direi.

A tutto ciò va aggiunto il fatto che questo tool è dotato di un'ottimo wizard che segue l'utente durante la configurazione dei vari endpoint.

Ovviamente gli endpoint supportati da wcf li abbiamo tutti come mostrato dallo screenshot seguente:


 

ma si ha la possibilità di definirne dei propri.

Per la memorizzazione delle varie configurazione si appoggia a SQL Server, ma la creazione delle varie tabelle necessarie al suo funzionamento è del tutto automatizzata dal suo setup (cosa non sempre scontata in progetti open source)

Sono rimasto così impressionato dall'efficacia e utilità di questo tool che mi sembrava giusto parlarne.

Una grazie allo Sciuro Sudano per la dritta.

Ciauz

 


Comments