Visual Studio 2010 e .NET Framework 4.0

Già dalla presentazione alla PDC di Los Angeles se ne parla molto e da ieri, per i possessori di un abbonamento MSDN, è possibile scaricare la Beta1 del .NET Framework 4.0 e Visual Studio 2010.

Ovviamente le novità sono tantissime, a partire dal tool di sviluppo che include nuove e numerosissime migliorie, fino ad arrivare ad ASP.NET passando per il totalmente nuovo WorkFlow e Windows Communication Foundation che sarà sempre più presente nel mondo dello sviluppatore.

Partendo da Visual Studio la prima cosa che salta all’occhio è sicuramente l’interfaccia migliorata come testimoniano gli screenshot seguenti:

001 002 003 004  006 010 007 008 009 005

Anche il designer di WPF e Workflow è totalmente nuovo e potenziato; inoltre è stato aggiunto il supporto per i diagrammi UML per la versiose Architect e TeamSystem e nello specifico per i seguenti diagrammi:

  • Activity;
  • Use Case;
  • Component;
  • Sequence;
  • Class;

Interessante l’introduzione di un designer (che sfrutta WorkFlow 4.0 con delle custom activity) per la customizzazioni di Build.

Altre novità di Visual Studio 2010 le trovate in questo video.

ASP.NET 4.0:

  • Possibilità di specificare providers custom per la gestione della cache;
  • AutoStart delle applicazione web;
  • Aggiunto il metodo per il Permanent Redirect (301);
  • Aggiunte le Proprietà Keywords e Description all’oggetto Page;
  • Possibilità di abilitare il ViewState per il singolo controllo ignorando la direttiva ViewState della pagina;
  • Introdotto il Routing come in ASP.NET MVC;
  • Possibilità di intervenire sul ClientID dei controlli;
  • Migliorata l’integrazione con la libreria Javascript JQuery;
  • Migliorato il supporto per i CSS e Javascript;
  • Aggiunta la possibilità di inserire snippet anche nel markup;
  • É stato introdotto un nuovo meccanismo di deploy che consente la trasformazione del file di configurazione tramite XDT (XML Document Transform);
  • È stato introdotto il Web Packaging che permette di creare un file di installazione con tutto il necessario per il corretto funzionamento della nostra applicazione web;

Maggiori informazioni sulle novità di ASP.NET 4.0 sono disponibili qui ed un video introduttivo sulle novità qui.

 

ENTITY FRAMEWORK:

  • La tanto richiesta Persistance Ignorance;
  • Il LazyLoad;
  • Possibilità di utilizzare il tool grafico per il mapping partendo da un dominio esistente;
  • Migliorata la stabilità del designer;
  • Aggiunta la possibilità di mappare stored procedure su entità custom;

Per maggiori informazioni sulle novità di EntityFramework consiglio di seguire il blog del team qui ed un video sulle principali novità qui.

 

WINDOWS COMMUNICATION FOUNDATION:

  • Migliorate le performance del DataContractSerializer;
  • Semplificazione della configurazione;
  • Autoconfigurazione dei file svc;
  • Aggiunto il binding HTTP Pooling Duplex, utilizzato da Silverlight;
  • Possibilità di esporre un servizio sul protocollo UDP;
  • Routing (precedentemente incluso su Dublin);
  • REST Caching;
  • Hosting in IIS senza SVC;
  • Discovery dei servizi;
  • Nuovo sistema di Claim basato su Geneva (nuovo framework per l'autenticazione e gestione dell'identità, maggiori info le trovate qui);
  • Aggiunto il routing, utile per dirottare chiamate verso diversi endpoint;

Maggiori informazioni sulle novità di WCF le trovate qui ed un video sulle novità qui.


WORKFLOW:

  • Totalmente riscritto;
  • MIgliorate le performarce;
  • Nuova Activity Library con il supporto per le collection;
  • Nuovo WorkFlow chiamato FlowChart;
  • Nuovo e più potente designer integrato in Visual Studio 2010;
  • Maggior integrazione con WCF;

Maggiori informazioni le trovate qui ed un video introduttivo su WorkFlow 4.0 qui.

Da annotare che nella Beta non è presente il Framework ASP.NET MVC come spiegato da Phil Haack qui.

Ciauz


Comments