Internet Explorer si aggiorna

Oggigiorno siamo circondati da una quantità di device a dir poco imbarazzante, dalle centinaia (ed anche troppe) distro di Android, fino ad arrivare a computer Windows based. All’interno di ognuno di questi device è presente un browser che, a causa della velocissima crescita dell’HTML5, richiede continui aggiornamenti per stare al passo con le specifiche che si stanno man mano stabilizzando all’interno del W3C.

Tempo fa Google con Chrome ha introdotto una sorta di “Silent update”, che consiste in un “servizio” Windows che ha il compito di controllare ed installare eventuali aggiornamenti del browser.
L’aspetto positivo di questo approccio è che l’utente non deve preoccuparsi di verificare se esiste una patch o una nuova versione del browser, mentre il lato negativo è il non controllo di ciò che avviene sulla nostra macchina (l’utente non riceve notifica di nessun aggiornamento).

Questa strada si è dimostrata molto positiva, e di fatto tutti gli utenti con Chrome hanno installato  l’ultima versione (17.x in questo momento), tant’è che Microsoft ha deciso di intraprendere lo stesso percorso aggiornando automaticamente tutte le versioni di Internet Explorer alla 9 in maniera del tutto automatica.

Tale aggiornamento offre sicuramente un set di vantaggi lato utente indiscutibili, dalle performance alla sicurezza (Internet Explorer 9 si è dimostrato il browser più sicuro), oltre al supporto per HTML5.

Personalmente sono molto curioso di sapere se Microsoft sfrutterà questa tecnica anche per aggiornare IE9 con un subset di features HTML5 che questo non supporta. Di fatto Microsoft ha deciso di intraprendere una strada diversa da altri vendor tipo Google, implementando solo le specifiche mature i cui cambiamenti da qui alla chiusura dell’HTML5 saranno minimi se non nulli.
Fortunatamente/sfortunatamente (a seconda dei punti di vista) dall’uscita di IE9 molte features (websocket, fileapi, offline, input type, etc) sono “salite di grado” e risultano ora mature, tanto da poter essere promosse su un browser con IE9. La casa di Redmond ha dimostrato il suo interesse verso queste feature, e di fatto possiamo testarle su IE10 e Win8, quindi non mi stupirebbe se ci fosse un upgrade anche verso questo aspetto.

Maggiori informazioni su IE9 e l’auto update sono disponibili in questo bellissimo post.

Ciauz


Comments